Cannamigo

 Consegna gratuita da 40€ | TEL. +43 5574 209250

Protezione dalle malattie neurologiche con il CBD?

Negli ultimi anni, il cannabidiolo (CBD) ha attirato sempre più l'attenzione dei ricercatori, dei professionisti del settore medico e del pubblico in generale per i suoi potenziali benefici per la salute. Soprattutto nel contesto dei disturbi neurologici, il CBD è considerato un'opzione promettente per la prevenzione e i possibili approcci terapeutici. 

In questo post ci addentreremo nel mondo della salute neurologica e faremo luce su come il CBD potrebbe agire come difesa contro le malattie neurologiche.

Malattie neurologiche: Una sfida per la salute

Le malattie neurologiche come l'Alzheimer, il Parkinson, la sclerosi multipla e l'epilessia sono tra le più complesse e impegnative questioni sanitarie del nostro tempo. Queste malattie colpiscono il sistema nervoso e possono provocare una serie di sintomi come perdita di memoria, disturbi del movimento e persino un peggioramento della qualità della vita.

Il ruolo del CBD nella neuroprotezione

Gli studi hanno dimostrato che il CBD ha una serie di proprietà che possono essere utili per la neuroprotezione. Il CBD interagisce con il sistema endocannabinoide dell'organismo, che svolge un ruolo chiave nel mantenimento dell'equilibrio (omeostasi). Queste interazioni potrebbero avere effetti antinfiammatori, antiossidanti e neuroprotettivi.

CBD e antinfiammatori

L'infiammazione cronica è spesso associata a disturbi neurologici. Il CBD è stato studiato per la sua capacità di modulare i processi infiammatori nell'organismo. Agendo sull'infiammazione, il CBD può contribuire a ridurre il rischio di malattie neurologiche.

 

Un numero crescente di studi suggerisce che il CBD ha proprietà neuroprotettive ed è in grado di modulare i processi infiammatori nel cervello. Le malattie neurologiche come la sclerosi multipla (SM), l'Alzheimer e il Parkinson sono spesso associate all'infiammazione cerebrale. Il CBD potrebbe svolgere un ruolo in questo senso, inibendo il rilascio di molecole pro-infiammatorie e quindi potenzialmente alleviando il decorso della malattia.

 

L'uso del CBD nell'epilessia è particolarmente promettente. Il farmaco Epidiolex, a base di CBD, è stato autorizzato in alcuni Paesi per il trattamento di alcune forme di epilessia infantile. Le proprietà antinfiammatorie del CBD potrebbero svolgere un ruolo chiave nel ridurre l'infiammazione cerebrale coinvolta nelle crisi epilettiche.

Il CBD e la regolazione della neurogenesi

Il CBD, o cannabidiolo, mostra effetti promettenti sulla regolazione della neurogenesi, che comporta la formazione di nuovi neuroni nel cervello. Gli studi suggeriscono che il CBD può promuovere la proliferazione delle cellule staminali neurali e sostenere la differenziazione di queste cellule in neuroni funzionali. Questo processo di neurogenesi è di particolare interesse perché è associato al recupero da lesioni e malattie neurologiche. La capacità del CBD di promuovere la neurogenesi può quindi avere potenziali applicazioni terapeutiche per le malattie neurodegenerative e altri disturbi neurologici.

I meccanismi esatti con cui il CBD influenza la neurogenesi non sono ancora del tutto noti, ma si pensa che l'interazione con il sistema endocannabinoide e altri sistemi neurotrasmettitoriali svolga un ruolo. Questi effetti neurogenetici possono essere rilevanti anche per il trattamento delle malattie mentali, poiché una neurogenesi ridotta è associata a depressione e ansia. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche per chiarire le esatte relazioni, le prove finora raccolte suggeriscono che il CBD può essere una sostanza promettente per regolare la neurogenesi e promuovere la salute del cervello.

Potenziale del CBD come protezione contro le malattie neurologiche

Sebbene la ricerca sia ancora in corso e siano necessari ulteriori studi clinici, le prove finora raccolte mostrano un potenziale promettente per il CBD come protettore contro le malattie neurologiche. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e di promozione della neurogenesi, il CBD potrebbe svolgere un ruolo importante nel mantenimento della salute neurologica. Tuttavia, è importante sottolineare che il CBD non garantisce la prevenzione delle patologie neurologiche e che è sempre consigliabile consultare un medico prima di integrare il CBD nella propria routine di salute.

Fonti

Cannabinoids and Neurogenesis: The Promised Solution for Neurodegeneration? 19.10.2021, [online] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8541184/ (abgerufen am 29.11.2023).

 

Dingermann, Theo: Cannabidiol: Entzündungshemmende Wirkung von CBD entschlüsselt, in: Avoxa – Mediengruppe Deutscher Apotheker GmbH, 01.09.2023, [online] https://www.pharmazeutische-zeitung.de/entzuendungshemmende-wirkung-von-cbd-entschluesselt-142075/.

 

Grinspoon, Peter, MD: The endocannabinoid system: Essential and mysterious, in: Harvard Health, 11.08.2021, [online] https://www.health.harvard.edu/blog/the-endocannabinoid-system-essential-and-mysterious-202108112569.

 

Mannucci, Carmen/Michele Navarra/Fabrizio Calapai/Elvira Ventura Spagnolo/Francesco Paolo Busardò/Denis Roberto/Francesca Ippolito/Gioacchino Calapai: Neurological aspects of medical use of cannabidiol, in: Cns & Neurological Disorders-drug Targets, vol. 16, no. 5, 09.08.2017, [online] doi:10.2174/1871527316666170413114210.

 

The role of cannabinoids in adult neurogenesis: 16.06.2015, [online] https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4543605/ (abgerufen am 29.11.2023).

Carrello chiudere
Con coraggio e passione, sogniamo un mondo in cui la pianta della Cannabis e i suoi derivati siano socialmente accettati, e in cui la vita e la salute delle persone siano migliorate attraverso tutti i suoi molteplici usi.

Indirizzo

Am Fischanger 552
AT-6932 Langen bei Bregenz, Österreich

Con coraggio e passione, sogniamo un mondo in cui la pianta della Cannabis e i suoi derivati siano socialmente accettati, e in cui la vita e la salute delle persone siano migliorate attraverso tutti i suoi molteplici usi.

Indirizzo

Am Fischanger 552
AT-6932 Langen bei Bregenz, Österreich